L’OZONO UNA SORPRENDENTE RISORSA

(tratto dall’E-Book gratuito del 18 luglio 2018)

Applicazioni negli ambienti di lavoro e di vita a cura di D.ssa Tiziana Schiavo

Mentre mi trovavo in ospedale in un reparto molto “delicato” come il centro trapianti, mi sono chiesta se potesse esserci un sostituto del cloro in
grado di neutralizzare virus e batteri, molto temuti dai neo trapiantati, essendo questi sottoposti a forti terapie immunodepressive.
E’ così che ho iniziato ad approfondire le proprietà dell’ozono e a comprendere che può avere svariati impieghi non solo negli ospedali ma più in generale negli ambienti di vita e di lavoro.

Non ritengo certo che l’ozono possa risultare una soluzione universale, ma, in molti casi, è un aiuto validissimo, che pertanto merita un’attenzione specifica.
Innanzitutto esso può essere impiegato in molti ambiti riducendo al minimo la produzione di altri gas decisamente più inquinanti.
Le prime applicazione su larga scala dell’uso dell’ozono risalgono in Europa al periodo della prima guerra mondiale e derivano dal suo potere disinfettante.

COS’E’ L’OZONO

L’ozono è un gas composto da tre atomi di ossigeno, dotato di una carica elettrica negativa. Esso svolge l’importante funzione di protezione dalle pericolose radiazioni ultraviolette UV. La parola deriva dal greco ozein, che significa ‘sentire l’odore di’. Esso ha un caratteristico odore pungente che ci fa ricordare scariche elettriche e temporali. In natura infatti l’ozono si sviluppa proprio durante i temporali o nell’acqua delle cascate.

Essenzialmente l’ozono è nient’altro che ossigeno (O 2 ), con un atomo di ossigeno supplementare, dotato di un’alta carica elettrica(O 3).

 

CAMPI DI APPLICAZIONE DELLA TECNOLOGIA AD OZONO

La moltitudine di impieghi deriva dalla sua attività disinfettante e ossidativa.

1. DISINFEZIONE: sia studi datati che recenti confermano che l’ozono molecolare è un disinfettante efficace, addirittura migliore del cloro ed altri disinfettanti tradizionalmente impiegati

2. OSSIDAZIONE DI COMPOSTI INORGANICI: mentre il processo dell’ozonizzazione per ossidare superfici dei metalli nell’industria dei semiconduttori è consolidato, quello per trasformare i componenti inorganici dell’acqua da bere e delle acque reflue non è ancora un processo comune. Il processo di ozonizzazione, ad esempio, funziona bene per il BIOSSIDO DI AZOTO NO 2, agente inquinante prodotto principalmente dal traffico veicolare

3. OSSIDAZIONE DEI COMPONENTI ORGANICI: comprende la rimozione di odori, colori e particelle removibili.

Per quanto appena descritto trova quindi ampie applicazioni che per brevità possiamo sintetizzare come segue:

Settore privato: palestre, abitazioni, condomini, servizi igienici, impianti di climatizzazione, auto, camion, camper, ecc

Settore pubblico: negozi, sale meeting, poste, banche, scuole, sale di attesa, ecc

Settore sanitario: ospedali, sale degenza, sale operatorie, poliambulatori, studi medici e dentistici, studi veterinari, case di riposo, ecc

Settore attività sportive: Palestre, saune, solarium, piscine, spogliatoi, ecc

Settore produttivo: mense, industrie alimentari, celle frigorifere, panifici, laboratori dolciari e gelaterie, birrifici, cantine vinicole, allevamenti, macelli, serre, ecc

Settore alimentare: bar, ristoranti, alberghi, agriturismi, enoteche, ecc

Scopo del presente libro è analizzare alcuni tipi di utilizzo dai quali poi trarre insegnamenti per personalizzare la propria situazione.

COSA DICE LA NORMATIVA

In Italia, il Ministero della Sanità con protocollo del 31 Luglio 1996 n°24482. ha riconosciuto l’utilizzo dell’ozono nel trattamento dell’aria e dell’acqua, come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe ed acari, ecc.

APPLICAZIONE DELL’OZONO PER RIDURRE
L’INQUINAMENTO INDOOR

La sanificazione con l’ozono neutralizza fino al 99,98% di batteri, muffe e allergeni ed elimina gli odori indesiderati, anche di fumo e animali e trova applicazione sia negli ambienti domestici, che in ambienti lavorativi quali piccoli uffici, stanze d’albergo, negozi, veicoli, ecc. Studi autorevoli sono stati effettuati, in tal senso, dall’Università Degli Studi di Napoli Federico II – Facoltà Di Medicina e Chirurgia, Dip. Scienze Mediche Preventive, Sezione Igiene -in ambienti con una temperatura media di 25 gradi centigradi e un’umidità dell’80% ipotizzando scenari con diverse
concentrazioni di ozono.
E’ dunque opportuno rivolgersi, prima dell’acquisto, solo a personale specializzato, in quanto occorre acquistare un apparecchio adatto alle dimensioni dell’ambiente da disinfettare ed agli scopi previsti.

 

VUOI CONOSCERE TUTTI I VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA DI SANIFICAZIONE CON OZONO?

COMPILA IL FORM E RICHIEDI L’E-BOOK IN OMAGGIO:

“L’OZONO UNA SORPRENDENTE RISORSA. Applicazioni negli ambienti di lavoro e di vita”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *